LOGIN


32 online
Skip Navigation LinksHomePage > Vini d'Italia > Piemonte

Vini del Piemonte


Vai al Database regionale

D.O.C.G.
Astigiano
Nord-Ovest
Sud-Est
Sud
Mappa dei vini del Piemonte
Il nome stesso di questa regione, che significa "ai piedi  delle montagne", rappresenta perfettamente la morfologia del Piemonte il cui perimetro è circondato a nord, a ovest e a sud dalle montagne. Le Alpi Marittime e l’Appenino Ligure, in particolare, proteggono il territorio dal clima mediterraneo e favoriscono la presenza di un clima freddo e temperato di tipo continentale.

La coltivazione della vite in Piemonte risale sino ai tempi dei Greci, che ne trasmisero l’arte alle popolazioni locali tramite i Liguri, con i quali i piemontesi intrattenevano molteplici scambi culturali e commerciali.

La viticoltura piemontese predilige le zone collinari e in particolare i versanti esposti a sud, est e ovest, dove la vite viene allevata prevalentemente con strutture basse (Guyot e cordone speronato) tranne che in casi particolari (Carema, Erbaluce di Caluso).

Le principali aree viticole si trovano a sud del Po, nelle province di Asti e Alessandria (Monferrato) ed in quella di Cuneo (Langhe, Roero), dove si concentra circa il 95% dell’intera produzione regionale. Il restante 5% è spesso una viticoltura di montagna, molto difficile, che vede la coltivazione del Nebbiolo affiancarsi a varietà come la Bonarda Novarese, la Vespolina, la Croatina. In Langa e Roero prevalgono i vitigni a bacca nera come la Barbera, il Dolcetto e il Nebbiolo, mentre quelli a bacca bianca più diffusi sono il Moscato, l’Arneis e la Favorita. Nel Monferrato la varietà più coltivata è la Barbera, seguita dal Grignolino, dal Freisa e dal Dolcetto fra le uve nere, mentre Moscato e Cortese prevalgono fra quelle bianche.

Le denominazioni del Piemonte sono di elevata qualità e contano 12 DOCG e 46 DOC, tanto che non si è reso necessario definire alcuna zona IGT. La superficie globale vitata è di circa 53.000 ettari e la produzione si assesta a circa 3 milioni di ettolitri, di cui oltre l’80% è rappresentato da vini DOC e DOCG. Oltre a due famosi spumanti dolci, l’Asti da uve Moscato e il Brachetto d’Acqui da uve Brachetto, il panorama vinicolo regionale offre rossi di struttura e adatti all’invecchiamento come il Barbera d’Alba, Il Barbera d’Asti e il Barbera del Monferrato, il Barolo ed il Barbaresco, ma anche il Gattinara, il Ghemme e il Roero.

Fra i principali vitigni autoctoni del Piemonte ricordiamo:
- l’Arneis;
- la Barbera;
- il Cortese;
- il Dolcetto;
- l’Erbaluce;
- il Freisa;
- il Grignolino;
- il Moscato;
- il Nebbiolo.

Vai al Database regionale


CONTATTI
Per informazioni, suggerimenti o segnalarci eventuali problemi puoi contattarci all'indirizzo info@amthewinersclub.com
In Winypedia non trovi un termine o vorresti suggerire di migliorare una definizione? Scrivi a winypedia@amthewinersclub.com
Hai provato un vino che ti è piaciuto e vorresti proporcelo per una recensione sul nostro sito? Scrivici a choice@amthewinersclub.com
Vuoi condividere con noi una ricetta o suggerirci un particolare abbinamento che hai provato? Scrivi a ricette@amthewinersclub.com
Se vuoi, puoi anche scriverci via posta ordinaria all'indirizzo: Servizio Clienti, Angelomenassi S.a.s., Via Goito 3 – 40126 Bologna, Italia.
Oppure contattarci al numero telefonico +39 051 0827005


Scarica la nostra APP per Android Disponibile su Google Play