LOGIN


1105 online
Skip Navigation LinksHomePage > Curiosità, notizie e novità

Il fantastico mondo del vino




First
Prev
Sfoglia: 2
Next
Last
Milano da bere…

Milano Wine Week Milano è senza dubbio la più internazionale delle nostre città e non perde occasione per ribadire questo suo primato: dopo il design, la moda, l’arte, i social media e il comparto food, il capoluogo meneghino dedicherà anche al vino la sua personalissima settimana. Pochi giorni fa, infatti, è stata presentata a Palazzo Bovara, alla presenza dell’Assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Milano, Cristina Tajani, e dell’Assessore al Turismo della Regione Lombardia, Lara Magoni, la prima edizione della Milano Wine Week. Durante questo evento, nella settimana dal 7 al 14 ottobre 2018, Milano si tingerà quindi di rosso, bianco e rosato grazie a un fitto palinsesto di appuntamenti dedicati al vino e ai suoi estimatori. Il progetto milanese nasce da un’idea di Federico Gordini, imprenditore milanese, già fondatore di Milano Food Week e di Bottiglie Aperte, oltre che di Vivite, il primo festival vinicolo dedicato al mondo delle cantine cooperative.

Realizzato in partnership con EPAM – FIPE, l’associazione di rappresentanza delle imprese di pubblico esercizio della città di Milano e della Provincia, e in collaborazione con Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza, il progetto punta a diventare un nuovo importante appuntamento annuale dedicato al mondo del vino che possa catalizzare tutte le iniziative più rilevanti concentrate in quella settimana, costruendo così un sistema in grado di connettere tutti gli interlocutori che, a vario titolo, si occupano di vino.

Da anni coltivavo l’idea di realizzare un grande evento di sistema dedicato al mondo del vino che si potesse porre l’obiettivo di arrivare negli anni ad emulare il successo delle grandi settimane milanesi, dalla moda al food. Per realizzare un progetto di questa ambizione è però necessario creare una grande squadra di lavoro che possa rappresentare le anime più importanti di questo mondo. Una squadra che, fin dalla prima edizione, ci consentirà di avere un palinsesto di eventi di grande spessore”, afferma il fondatore e presidente della manifestazione, Federico Gordini.

Settimana del vino a MilanoPer definire le tematiche e i contenuti istituzionali, Gordini si avvarrà di un comitato scientifico formato da autorevoli personaggi appartenenti al mondo del vino, coordinato da Luciano Ferraro, caporedattore centrale del Corriere della Sera, e composto da professionisti del calibro di Daniele Cernilli, fondatore della guida “DoctorWine”, Pier Bergonzi, vicedirettore della Gazzetta dello Sport, Andrea Grignaffini, direttore di Spirito diVino e membro del comitato scientifico di ALMA, Luca Gardini, comunicatore del vino e sommelier campione del mondo 2010, Gigi Brozzoni, curatore della Guida Oro Veronelli, e Antonio Paolini, giornalista enogastronomico di Gambero Rosso. “Uno dei ruoli chiave nello svolgimento della Wine Week – prosegue Gordini – sarà quello dei locali di somministrazione e dei retail milanesi gravitanti nell’orbita del vino, che rappresentano la vera offerta vinicola della città. Per questo sono orgoglioso che EPAM – FIPE e la Confcommercio di Milano, Lodi, Monza e Brianza, siano il primo promotore dell’iniziativa”.

La settimana del vino avrà il suo cuore pulsante a Palazzo Bovara, sede di “casa MWW”, dove si alterneranno eventi serali, degustazioni, masterclass, workshop, verticali e presentazioni. La diffusione capillare della manifestazione sul territorio milanese sarà invece garantita da un ampio coinvolgimento dei locali, che saranno messi in rete con la realizzazione di alcuni “Wine Districts”. Si tratta di quei quartieri milanesi caratterizzati da una particolare densità dell’attività di somministrazione e, per questo, abbinati a Consorzi di Tutela, che caratterizzeranno l’offerta dei locali aderenti con l’abbinamento ai loro vini, e attivati con circuiti legati a singole aziende vinicole che realizzeranno cene abbinate, degustazioni e momenti di approfondimento sulle loro produzioni. Il coinvolgimento di UEVLA, associazione di Confcommercio che raduna i principali enotecari milanesi, porterà un fitto calendario di attività tra gli scaffali dei più qualificati distributori di vino al dettaglio della città.

Ogni giornata sarà caratterizzata da un palinsesto arricchito da tutti gli eventi e manifestazioni che nel corso della settimana ruoteranno attorno al mondo del vino: da Bottiglie Aperte, giunta alla settima edizione, che aprirà la manifestazione domenica 7 e sabato 8 ottobre e focalizzerà la sua attenzione sul pubblico business nella nuova location del Superstudio di Via Tortona, alla presentazione della Guida di DoctorWine, che chiuderà la manifestazione domenica 14 all’Hotel Principe di Savoia. Nel mezzo, grandi iniziative che renderanno possibile per il pubblico vivere il contatto con i produttori vinicoli attraverso eventi di degustazione realizzati in collaborazione con le principali realtà che si occupano di comunicazione e divulgazione del vino italiano. Spiccheranno anche importanti collaborazioni con alcuni dei luoghi di culto della scena food & wine milanese come Eataly, Rinascente Duomo e Signorvino. Il circuito della Milano Wine Week ospiterà al suo interno anche qualsiasi evento tematico legato al mondo del vino che librerie, gallerie d’arte e punti vendita e mescita decideranno di organizzare in autonomia.

Wine Week Milano Il mondo del business sarà invece l’oggetto del primo “Milano Wine Business Forum” che sarà ospitato nel corso della settima presso Palazzo Bovara. Il programma è ancora in fase di “affinamento”, ma sul sito ufficiale www.milanowineweek.com sarà possibile seguire la sua evoluzione fino al brindisi di apertura, previsto per il 6 ottobre. La produzione della Milano Wine Week è realizzata da Lievita, format house del mondo agroalimentare parte del Gruppo SG Company, che ha già all’attivo importanti format come la Milano Food Week e Vivite, il Festival del Vino Cooperativo. Come ha ricordato Lino Stoppani, Presidente EPAM – FIPE, Vicepresidente di Confcommercio Imprese per l’Italia: “Una manifestazione come Milano Wine Week accresce l’attrattività della città e rafforza quel turismo di qualità fondato sullo stile di vita di una buona movida. Ma il vino non significa soltanto economia e business. Racchiude in sé molteplici valori: dal lavoro all’ambiente alla storia alla tradizione. E l’alto valore immateriale che le attività imprenditoriali sanno esprimere favorendo lo stare insieme e l’aggregazione sociale”.

In Lombardia turismo ed enogastronomia si fondono in un binomio ideale che permette di far apprezzare al meglio prelibatezze, sapori ed eccellenze di un territorio unico” ha ribadito Lara Magoni, Assessore al Turismo e Marketing Territoriale di Regione Lombardia. “Un patrimonio costituito da ben 250 specialità agroalimentari tradizionali, 34 DOP e IGP (il 13% dei prodotti a marchio d’origine italiani), 41 vini a denominazione tra DOCG, DOC e IGT. Il mio auspicio, da assessore regionale, è che eventi come Milano Wine Week possano diventare itineranti, con rassegne ed appuntamenti nelle principali città d’arte lombarde e luoghi più attrattivi del territorio. Unire arte, storia e cultura ai nostri sapori permetterebbe di valorizzare sempre di più il ‘Made in Lombardia’ e far diventare la nostra regione la prima meta turistica d’Italia”.

Milano Wine Week si pone in sintonia con le varie azioni condotte in questi anni dal Comune di Milano per valorizzare il grande patrimonio enogastronomico italiano, lombardo e milanese. Un appuntamento che prosegue l’impegno assunto dall’amministrazione di fare del capoluogo lombardo il punto di riferimento del settore agroalimentare. Siamo convinti che il coinvolgimento di tutti i quartieri della città possa rappresentare anche un’importante occasione di valorizzazione turistica e di scoperta commerciale di Milano” – ha concluso Cristina Tajani, Assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività Produttive e Commercio del Comune di Milano.

Noi non vediamo l’ora che arrivi ottobre, e voi?


Scopri di più...

comments powered by Disqus

CONTATTI
Per informazioni, suggerimenti o segnalarci eventuali problemi puoi contattarci all'indirizzo info@amthewinersclub.com
In Winypedia non trovi un termine o vorresti suggerire di migliorare una definizione? Scrivi a winypedia@amthewinersclub.com
Hai provato un vino che ti è piaciuto e vorresti proporcelo per una recensione sul nostro sito? Scrivici a choice@amthewinersclub.com
Vuoi condividere con noi una ricetta o suggerirci un particolare abbinamento che hai provato? Scrivi a ricette@amthewinersclub.com
Se vuoi, puoi anche scriverci via posta ordinaria all'indirizzo: Servizio Clienti, Angelomenassi S.a.s., Via Goito 3 – 40126 Bologna, Italia.
Oppure contattarci al numero telefonico +39 051 0827005


Scarica la nostra APP per Android Disponibile su Google Play