LOGIN


43 online
Skip Navigation LinksHomePage > Vini d'Italia > Campania

Vini di Campania


Vai al Database regionale
Mappa dei vini di Campania
La Campania ha un territorio eterogeneo, con zone montuose a est che degradano in colline e pianure verso la costa, che si affaccia a ovest sul Mar Tirreno di fronte ad isole di estensione importante come Ischia, Capri e Procida.

Il terreno è fertile e ricco di acqua ed accoglie da sempre la coltura della vite, che fu prima introdotta dai Greci e successivamente sviluppata dai Romani ai quali dobbiamo alcuni dei vini rimasti nella storia dell’uomo come il Falerno, il Caucino, il Caleno e il Faustiniano. Anche il clima della regione ha favorito lo sviluppo della vite essendo mite e temperato sulle zone costiere e via via più continentale verso l’interno, con precipitazioni (anche nevose sulle alture) concentrate soprattutto in autunno e inverno.

La regione conta oggi 3 DOCG (Taurasi, Greco di Tufo e Fiano di Avellino) e 18 DOC, alle quali si affiancano una serie di IGT. Il panorama qualitativo è molto variegato e ricco anche grazie ai numerosi vitigni coltivati come Asprinio, Biancolella, Coda di Volpe, Falanghina, Fiano, Forastera, Greco, Malvasia, Trebbiano e Verdeca fra quelli a bacca bianca, o Aglianico, Aglianicone, Guarnaccia, Piedirosso, Barbera, Primitivo, Uva di Troia e Sciascinoso fra quelle a bacca nera. I sistemi di allevamento più diffusi sono il tradizionale alberello speronato, la spalliera e la controspalliera.

In provincia di Benevento troviamo il Piedirosso, l’Aglianico, lo Sciascinoso e la Falanghina, che danno luogo alle DOC Taburno, Guardia Sanframondi, Sant’Agata dei Goti, Solopaca e Sannio. In provincia di Avellino primeggia l’Aglianico con la sua DOC Taurasi e due vitigni autoctoni bianchi nelle DOCG Fiano di Avellino e Greco di Tufo, ma l’intera provincia ha avuto il riconoscimento della propria qualità con la DOC Irpinia.

A nord troviamo Caserta che, nonostante la sua minore superficie vitata, ospita le tradizionali alberate aversane dell’Asprinio e gli alberelli di Mondragone ed è patria delle DOC Galluccio, Falerno del Massico e, insieme con la provincia di Napoli, l’Asprinio di Aversa. Napoli è ricchissima di prodotti vinicoli con le DOC Campi Flegrei, Capri, Ischia, Penisola Sorrentina e Vesuvio.

Il panorama regionale a denominazione di origine si completa con la provincia di Salerno e le sue DOC Costa di Amalfi, Castel San Lorenzo e Cilento. Tuttavia, la percentuale dei vini DOC e DOCG sul totale della produzione regionale non supera il 10% e la struttura produttiva è ancora molto frammentata, con poche realtà di media e grande dimensione le quali dovranno essere in grado di creare sinergie per lo sviluppo futuro del settore.

Fra i vitigni autoctoni della Campania citiamo:
- l’Aglianico;
- la Falanghina;
- il Fiano;
- il Piedirosso;
- il Coda di Volpe.

Vai al Database regionale


CONTATTI
Per informazioni, suggerimenti o segnalarci eventuali problemi puoi contattarci all'indirizzo info@amthewinersclub.com
In Winypedia non trovi un termine o vorresti suggerire di migliorare una definizione? Scrivi a winypedia@amthewinersclub.com
Hai provato un vino che ti è piaciuto e vorresti proporcelo per una recensione sul nostro sito? Scrivici a choice@amthewinersclub.com
Vuoi condividere con noi una ricetta o suggerirci un particolare abbinamento che hai provato? Scrivi a ricette@amthewinersclub.com
Se vuoi, puoi anche scriverci via posta ordinaria all'indirizzo: Servizio Clienti, Angelomenassi S.a.s., Via Goito 3 – 40126 Bologna, Italia.
Oppure contattarci al numero telefonico +39 051 0827005


Scarica la nostra APP per Android Disponibile su Google Play